Diagnosi Energetica per la Pubblica Amministrazione Centrale

Appena conclusa la redazione della Diagnosi Energetica per l’immobile sede del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e della Prefettura di Roma per conto della Pubblica Amministrazione Centrale del Demanio.

Il lavoro ha riguardato un complesso di N. 4 palazzine uffici per una superficie catastale complessiva di circa 41.000 mq

Riassumiamo in modo sintetico le varie fasi che hanno contraddistinto le attività sul campo e le analisi successive:

  • sono state individuate le stazioni metereologiche più vicine alla località oggetto di diagnosi al fine di ottenere i dati metereologici da inserire nel modello di calcolo affinché la valutazione sia adattata all’utenza e arrivando ad una “convergenza” dei dati quanto più accurata possibile, tra i consumi reali determinati dalle fatture di energia elettrica e gas e quelli stimati dal software steso, sulla base dei dati inseriti;
  • sono stati effettuati diversi sopralluoghi ed analisi strumentali in modo da descrivere e quindi modellare nel modo più accurato possibile il sistema “edificio-impianto”;
  • sono stati analizzati i consumi degli ultimi 3 anni dei vari vettori energetici divisi per le singole mensilità e confrontati anno per anno al variare di alcuni fattori di normalizzazione, come ad esempio i gradi giorno reali;
  • sono stati definiti alcuni indicatori di prestazione energetica;
  • è stato costruito l’inventario energetico ed il relativo modello energetico del sistema edificio-impianto, arrivando a definire un Fattore di Congruità complessivo (elettrico + termico) pari a: C = 1.018, quindi con uno scostamento complessivo solo del 1,8% (congruità “elevata”) tra i consumi di energia reali desunti dalle bollette ed i consumi energetici valutati con il calcolo semi-stazionario;
  • sono state individuate diverse aree di intervento con l’indicazione degli interventi di riqualificazione energetica consigliabili sotto il profilo costi-benefici e per ciascuno di essi è stato redatto un business plan che tiene conto anche di eventuali incentivi richiedibili;
  • infine è stato riassunto in forma tabellare l’elenco degli interventi di efficientamento individuati, evidenziando oltre alla stima del costo di investimento anche i risparmi ottenibili ed i principali indicatori economici quali il VAN, TIR, IP, TR, TRA.

Affida anche tu la Diagnosi Energetica del tuo edifico agli Esperti in Gestione dell’Energia della Enesco, che ricostruiranno in modo accurato il modello dell’edificio e ti proporranno gli interventi di Efficientamento Energetico da realizzare mediante analisi tecnico-economiche e accurati Business Plan.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.