Riqualificazione impianto di climatizzazione uffici con sconto in fattura del 65%

Grazie al Decreto Rilancio – che ha introdotto il nuovo Superbonus 110% a partire dal mese di luglio – è stata nuovamente attivata la possibilità per i privati (persone fisiche ed imprese) di chiedere uno sconto immediato in fattura anche per gli Ecobonus del 50% e del 65%.

In quest’ultimo intervento appena terminato abbiamo riqualificato l’impianto degli uffici di un opificio industriale. Prima dell’intervento erano presenti N° 2 caldaie a gas da 28 kW/cad per il riscaldamento degli ambienti mediante dei fancoils, mentre per il raffrescamento era utilizzato un chiller che alimentava gli stessi terminali emissivi.

Queste vecchie machine sono state sostituite da N° 2 pompe di calore aria-acqua da 14 kW/cad in cascata, sia per il riscaldamento che per il raffrescamento. Queste lavorano, con termoregolazione climatica, sul circuito primario fino ad un accumulo di acqua tecnica (puffer) da 200 litri anch’ esso di nuova fornitura. Da qui parte il circuito secondario con una pompa che “spilla” l’acqua per mandarla al circuito dei fancoils. La regolazione degli ambienti avviene tramite apposito termostato che permette varie programmazioni.

L’intervento è stato effettuato permettendo al cliente di usufruire dello Sconto in Fattura del 65% previsto dall’Ecobonus, attualizzando quindi l’incentivo fiscale della durata di 10 anni.

Contattaci e saremo lieti di trovare anche per te la soluzione più efficiente per il tuo impianto di climatizzazione 😉

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.